Additive Manufacturing. Partnership tecnologica tra Audi e EOS.

19 aprile 2017 ADDITIVE MANUFACTURING, News
CADLAND. Partnership tecnologica tra Audi e EOS.

Tra Audi e EOS nasce una partnership di sviluppo tecnologico per le soluzioni di fascia alta di Additive Manufacturing.

La divisione di consulenza Eos “Additive Minds” sta affiancando Audi nell’implementazione della tecnologia di stampa 3D a livello industriale, con lo sviluppo di un corrispondente centro di stampa 3D presso la sede di Ingolstadt.

Güngör Kara, Director of Global Application and Consulting di EOS, afferma: “L’obiettivo non è solo quello di fornire ad Audi sistemi di produzione additiva e processi, ma anche sostenerla durante lo sviluppo di applicazioni, costruendo competenze interne e formando i tecnici per farli diventare esperti di additive manufacturing”.

Da tempo Audi ha riconosciuto il potenziale della produzione additiva per l’industria automobilistica, e ora promuove l’applicazione di questa tecnologia collaborando con EOS.

La fabbricazione di utensili e la creazione di un centro tecnico per la pianificazione sono le attività prioritarie per il costruttore tedesco. La stampa 3D industriale è già stata applicata da Audi alle apparecchiature e alla costruzione dei prototipi, così come nelle attività legate agli sport motoristici che la coinvolgono.

Per Audi la stampa 3D rappresenta un vantaggio perché il design diventa il driver della produzione e non il contrario.

CADLAND. Partnership tecnologica tra Audi e EOS.

Fonte: Audi AG

Una partnership per l’efficienza

Jörg Spindler, Head of Toolmaking, di Audi, ha dichiarato: “Abbiamo sviluppato il nostro centro di competenza per la stampa 3D per acquisire esperienza con materiali e processi, sviluppando ulteriormente la produzione in serie. Una stretta collaborazione con i fornitori di soluzioni per l’Additive Manufacturing come EOS, che sostengono l’innovazione nello sviluppo della tecnologia, è essenziale per questi obiettivi. Con questa tecnologia, possiamo integrare le strutture e le funzioni interne a strumenti che non siamo stati in grado di creare fino ad ora, attraverso i metodi di produzione convenzionali. Soprattutto con componenti in piccoli lotti, possiamo produrli con processi di costruzione rapidi ed economici”.

Audi sta anche concentrandosi sulla produzione di inserti per stampi di pressofusione e segmenti di lavorazione a caldo. L’azienda conta di influenzare positivamente il processo di produzione in serie a raffreddamento, producendo parti e componenti di veicoli in maniera più efficiente.

Ciò è possibile utilizzando canali di raffreddamento costruiti in additive, su misura per ogni elemento. La performance di raffreddamento ottimizzata comporta una riduzione del tempo necessario al completamento del ciclo di produzione del 20%, con un effetto positivo sull’efficienza energetica e sul costo dei componenti.

Scopri le tecnologie Additive Manufacturing